(ANSA) – MILANO, 16 FEB – «Avere la possibilità di invecchiare è un grandissimo dono e mi piace l’idea di sentirmi adulta e piena di esperienza». Lo ha detto l’attrice Sharon Stone, che oggi ha presentato il restyling della boutique Damiani in via Montenapoleone a Milano, raccontando l’episodio di una giornata trascorsa in compagnia di una ragazzina malata di Aids, morta pochi giorni dopo la visita dell’attrice statunitense. «Lei non ha avuto la possibilità di crescere e per me questa è stata una grande lezione di vita – ha spiegato Sharon Stone – la grazia per me è capire che esiste un mondo di adulti che viaggiano, leggono, fanno sesso e si accettano per come sono». «Non capisco invece perchè nel cinema e nella pubblicità trasmettano l’idea che si è belli solo se si è giovani – ha sottolineato – io sono adulta e non ho bisogno di cambiare e di sentirmi una ragazzina». Secondo l’attrice, «a differenza di adesso, le star del passato potevano invecchiare in pace, senza doversi sentire per forza delle ragazzine».