“Ti mollo perché non esco con ragazze complici della deforestazione”, a dirlo non è un attivista incallito ma il bambolotto di plastica per eccellenza Ken. L’annuncio, parte di una delle ultime campagne di Greenpeace, è apparso su un cartellone gigante fatto calare sulla facciata della sede della Mattel a El Segundo, Los Angeles. L’azione ha portato all’arresto di sei attivisti. Intanto sul web continua la campagna contro la Mattel accusata di utilizzare per il packaging della Barbie carta proveniente dall’Asia Pulp and Paper, l’azienda che lavora con legnami provenienti dalla foresta pluviale indonesiana. A nome di tutte le ragazzine che non amavano le Barbie e che sono pure ambientaliste mi sento quindi di dire: GO KEN, GO!!!