Una serie di foto inedite di Marilyn Monroe in costume da bagno, ritrovate per caso nel 1980, sono state pubblicate oggi sul sito web della Cnn, a pochi giorni dall’85esimo compleanno della mitica attrice, morta suicida nel 1962. Le foto e i negativi erano stati acquistati da un collezionista, Anton Fury, ad una mercato delle pulci di Parsippany, nel New Jersey, per due dollari. C’erano due buste: la prima con gli inediti di Marilyn, la seconda con foto e negativi di Jayne Mansfield. Le immagini sembrano scattate durante un servizio fotografico (anche in bikini) fatto prima che l’attrice diventasse popolare, ma molti elementi legati a questa scoperta, che risale in realtà a 30 anni fa, restano senza risposta. Fury ha mostrato le foto a David W. Streets, commerciante d’arte di Beverly Hills e stimato esperto di fotografie di Marilyn Monroe. Secondo lui, le immagini risalgono ai primissimi anni della sua carriera, poco dopo aver fatto quel taglio corto ai suoi capelli che la rese poi iconica. L’esperto, dopo aver fatto una ricerca, non è riuscito a dipanare il mistero sulla provenienza di quel servizio fotografico. Streets ipotizza però che le foto siano state fatte nel 1950 e a Los Angeles visto che sullo sfondo si vedono le colline di Hollywood. Ma rimangono molte altre questioni da chiarire. C’è però un’indizio su chi possa essere il fotografo. Assieme ai negativi di Marilyn, Fury quel giorno ne aveva trovati altri con Jayne Mansfield, attrice contemporanea e amica della diva. C’è un uomo che appare nelle foto di entrambe. È possibile sia lui l’autore di quegli scatti. Passano gli anni ma il mito e i misteri che ruotano intorno a Norma Jeane Baker non finiscono mai.

Advertisements