«Osama Bin Laden è morto». L’organizzazione terroristica Al Qaeda ha confermato la morte del terrorista, ucciso nel corso di un’operazione delle forze speciali statunitensi in Pakistan: è quanto si legge in un comunicato apparso su numerosi siti islamici. La rete del terrore minaccia nuovi attacchi contro obiettivi americani e degli alleati dopo l’uccisione del loro capo. Nel comunicato diffuso sui siti vicini all’organizzazione terroristica si legge che il «sangue» di bin Laden «non andrà sprecato». Al Qaeda – ha riferito il Site – definisce «una sventura» per l’America la morte di Bin Laden, e esorta il Pakistan alla rivolta. Al Qaeda annuncia anche la diffusione di un messaggio audio registrato da Bin Laden sette giorni prima della morte. Il messaggio audio si conclude con una poesia dello sceicco del terrore, dedicata alle rivolte in Medio Oriente e Nord Africa. Nel comunicato con cui oggi l’organizzazione terroristica ha annunciato la morte di Bin Laden, si anticipa che la poesia inneggia all’«orgoglio espresso dai rivoltosi, affrontando i tiranni con la verità». Nella poesia si legge che «dipende solo dalla volontà personale una morte da schiavo o da uomo libero».Circa 40 persone, sospettate di essere simpatizzanti di Al Qaeda, sono state arrestate nei pressi della proprietà di Osama bin , ad Abbottabad, in Pakistan. Lo riporta la FoxNews. Intanto migliaia di persone hanno sfilato a Quetta, capitale della provincia del Baluchistan, per chiamare alla jihad contro Washington e per rendere omaggio a Osama bin Laden, ucciso cinque giorni fa da un commando americano in Pakistan. “Lunga vita a Osama”, cantava la folla durante la manifestazione, organizzata dal partito islamico Jamiat-Ulema-e-Islam (JUI). I partecipanti hanno anche bruciato una bandiera americana, come accade spesso dopo la preghiera del venerdì anche in altre città di questa provincia al confine con l’Afghanistan.