E’ morta Elizabeth Taylor. L’attrice è deceduta all’ospedale Cedars-Sinai, a Los Angeles, all’eta di 79 anni. Taylor era malata da tempo, nel 2004 aveva annunciato di soffrire di una grave insufficienza cardiaca, ed è stata proprio questa la causa della morte. on Elizabeth Taylor, scompare una delle più grandi dive di Hollywood, l’ultimo prodotto del vecchio star system capace di forgiare un’attrice e la sua immagine nei minimi dettagli ed in maniera così sottile e penetrante da condizionarne, inevitabilmente, la vita privata. Figlia di due americani residenti in Gran Bretagna, era nata ad Hampstead, vicino Londra, il 27 febbraio 1932 e aveva compiuto da poco 79 anni. Il cinema in un certo senso lo aveva nel Dna visto che la madre, Sara Viola Warmbrodt, era un ex-attrice famosa col nome d’arte di Sara Sothern, ritiratasi dalle scene quando si sposò nel 1926 a New York. Allo scoppio della Seconda guerra mondiale i genitori rientrarono negli Stati Uniti e la famiglia si trasferì a Los Angeles. La sua prima esperienza nel mondo dello spettacolo è precoce: nel 1942 è nel film “There’s One Born Every Minute”, prodotto dall’Universal. Subito dopo, l’attrice è ingaggiata dalla Metro-Goldwyn-Mayer, dove esordisce con “Torna a casa Lassie!” (1943), che la porta all’attenzione del pubblico.